Home

 02

Grazie a tutti voi che avete partecipato!

(qui foto e video)

***

 

Volantino Del Coordinamento Zero OGM

Scarica in formato PDF –> volantino zero OGM

zeroogm

******

****** FIRMA LA PETIZIONE ******

CONTRO IL TRAFORO DEL GRAPPA

E CONTRO LA NUOVA VALSUGANA

Petizione online:

http://goo.gl/kVyGfX

Leggi la relazione completa (PDF):

https://dl.dropboxusercontent.com/u/68426201/LABC/Studio_MG.pdf

—————

——————————–

16/11/2013 Manifestazione NO TAV

firmano contro il traforo del Grappa

——————————–

18/11/2013 – 91° compleanno di Enrico Vanzini

vanzini

——————————–

La maglietta che girava il mondo…

Concerto dei Nomadi (Asiago 04/08/2013)

*******************************

Oasi Naturale “Bosco delle Fontane” (Cismon)

 dove Domenica 15 Settembre vi aspettiamo per la festa di sensibilizzazione

 “No Traforo Grappa” e “No Nuova Valsugana”

(grazie Giuseppe Trivellin per il video!)

——————————————————————————————

Sabato 7 Settembre 2013

Manifestazione No Dal Molin

——————————————————————————————

Domenica 8 Settembre 2013

Festa dei Veneti (Cittadella, PD)

——————————————————————————————

Domenica 30 Giugno 2013

lo striscione in Cima Grappa!

DSCN1268

——————————————————————————————

Domenica 7 Luglio 2013

9 Ottobre 1963 – 2013:  50° anniversario della sciagura del Vajont

*******************************

Domenica 14 Luglio 2013

Via Carlessi, Romano D’Ezzelino

Un mese dopo la grande festa, il massiccio del Grappa è sempre in sacrale forma!

*******************************

Agosto 2013: Cermis

3 Febbraio 1998 – Poco dopo le ore 15 un aereo americano, un Prowler, del corpo dei Marines, al comando del capitano Richard Ashby decollato dalla base aerea di Aviano, tranciò le funi del tronco inferiore della funivia del Cermis in Val di Fiemme.

La cabina, al cui interno si trovavano 20 persone, precipitò da un’altezza di circa 150mt schiantandosi al suolo dopo un volo di 7 secondi.

L’aereo danneggiato all’ala e alla coda fu comunque in grado di far ritorno alla base.

Da ricordarsi che il Cermis fu toccato anche da un’altra tragedia nel marzo del 1976, con la morte di ben 42 persone. Ciò avvenne quando una delle rosse cabine della funivia del Cermis, che riportava a valle un gruppo festante di sciatori, si fermò di colpo, oscillando paurosamente, restò immobile poi per alcuni minuti, per poi ripartire in velocità… ma precipitò roteando e andandosi a schiantare su un prato indurito dal gelo, alla riva dell’Aviso, il torrente che scorre a fondo della valle.

La causa fu che la fune portante venne segata dalla traente.

Le due tragedie del Cermis sono l’assoluta conseguenza di errori umani commessi per imperizia, avventatezza, incapacità. E in entrambi i casi si è cercato di nascondere la verità.

Stava

19 Luglio 1985 – Crollano due bacini di decantazione per il deposito di sterili residuati della lavorazione della fluorite, costruiti e gestiti da chi non aveva coscienza delle proprie personali responsabilità. Come spiegare altrimenti il fatto che siano crollati, malgrado 10 anni prima un geologo incaricato di verificarne la stabilità, avesse quasi affermato nella sua relazione “strano che non siano già crollati”! E ciò nonostante per quasi 10 anni si continuò nel loro innalzamento, portando a Prestavel (dove si trovava la miniera) anche minerale estratto da miniere lontane.

Alla fine la tragedia di Stava conterà 268 morti.

 

Annunci